Storie di Local

Uno sguardo al 2019

Cari Lettori,
Eccoci arrivati al 2020.
Negli scorsi mesi sono stata molto assente e vi chiedo scusa!
So che non è il focus del blog ma ci tengo a raccontarvi le mie avventure del 2019 e quelle più interessanti te le narrerò meglio nelle prossime settimane.

Il mio 2019 è iniziato con un’attività simpaticissima: Le Petit Tour.

Le Petit Tour a Le Coeur du Pont

Le mie gaffe fatte in meno di tre minuti rimarranno alla storia. Speravo che di tutta la ripresa salvassero la parte dove non avevo fatto strafalcioni, ma mi viene il dubbio che se hanno salvato “les baches de Genevre” chissà cos’altro avrò detto!

Le mie avventure sono proseguite in quel di Milano e Pavia, alla ricerca di una laurea. Nel mentre i mesi sono passati e anche giugno è arrivato e con lui anche il Volks’n’Roll. Tappa fissa da anni per gli amanti delle Volkswagen, della buona musica e della buona compagnia.

Le mie amicizie al Volks’n’Roll

Giugno porta con sé i 23 anni, qualche esame, molto lavoro e un nuovo incarico come delegato di zona ADAVA di ero già vice pres del gruppo Jeunes Hôteliers. Esatto, non avevo abbastanza cosette da fare, così mi sono buttata.

Proseguiamo l’estate con una serie di eventi in tutta Valle e lascio entrare settembre a gamba tesa. Così arriva il grande trasloco da Pavia e la chiusura parziale di un capitolo della mia vita. Ma arriva anche il Tor Des Geants 19. No, non ho gareggiato. Sono andata ad aiutare come volontaria notturna. Eh già di giorno si lavora e di notte niente, si lavora.

Turno notturno al Tor Des Geants

Octobre: Il mese dei numeri primi
Prima guida di un’auto completamente elettrica la BMW i3 di AlpineGreenExperience. Prima volta relatrice per un corso in TTG Experience, primo hackathon e primo articolo ufficiale.

Relatrice in TTG Experience

Novembre: il mese delle visite.
Proprio così. Ho iniziato con una visita al castello di Issogne, ho proseguito con un viaggio con i giovani albergatori del Trentino a Madrid per visitare i paradores e ho terminato con una visita in Sicilia.
Ma al mio rientro novembre non era ancora finito! Così appena messo piede in regione al via con il lavoro. Riunione con i giovani vignerons per dare il via a una collaborazione e corso “Ambasciatore della Fontina”.

In Ambasciata Italiana a Madrid

Dicembre e il profumo di vino. Ah no OPS..pino!
Apriamo col botto l’ultimo mese del 2019 con la visita a Vins Extrêmes, salone internazionale dei vini da coltivazioni estreme.
Decido di darmi alla produzione sfrenata di dolci per la colazione per gli ospiti dell’albergo, dai biscotti alle brioches. Nel mentre mi alterno tra raccontare l’azienda di famiglia a una platea di ragazzi delle scuole superiori, diventare ufficialmente ambasciatrice della Fontina, lavoro e forse studio.

Vins Extremes 2019 – Forte di Bard

Concludo il 2019 lavorando e facendo un tuffo nel medioevo. Durante la sera del 31 dicembre un ragazzo viene promesso a me dalla gentile approvazione del padre e della madre. E per rendere tutto più old style: io e lui non ci conosciamo. Brindo a mezzanotte passata e mi auto prometto che il 2020 sarà l’anno della svolta, in cui smetterò di procrastinare tutto e dimostrerò a me stessa di essere in grado di concludere una qualsiasi attività.

Che ci crediate o no, gennaio sta andando a gonfie vele, ho rimandato un esame, due volte l’uscita di questo articolo e qualche lavoretto. Ma davvero, sta andando bene!

Durante le prossime settimane vi racconterò nel dettaglio alcune attività, ma nel mentre perché non mi raccontate il vostro 2019 e i vostri buoni propositi per il 2020?

You may also like...

Lascia un commento